Se i ribelli riusciranno a prendere la città, il raìs ha già pronto un piano suicida per radere al suolo la capitale

Gheddafi

Muammar Gheddafi è pronto a distruggere Tripoli con missili terra-terra, nel caso i ribelli arrivino a impossessarsi della capitale: lo sostiene l’inviato speciale russo in Libia, Mikhail Margelov, che in un’intervista al quotidiano Izvestija parla di “piano suicida”, convinto che il raìs possa riuscire a concretizzarlo.

“Sino ad oggi Gheddafi non ha usato neppure un missile terra-terra, e di questi ne ha in abbondanza – racconta l’emissario del presidente Medvedev per la Libia – il premier libico mi ha detto: “Se gli insorti prenderanno la città, allora la copriremo di missili e la faremo saltare in aria”. Margelov dichiara di ritenere che “il regime di Gheddafi abbia davvero tale piano suicida” in serbo.

L’inviato del Cremlino conferma poi che nella parte della Libia controllata ancora dal colonnello scarseggiano seriamente benzina e carburanti vari. Dal confine con la Tunisia alla capitale libica è tutta una coda, chilometri e chilometri di automobili in fila per la benzina. Ci sono stati casi di macchine fermate sulla strada da gente armata, che apre i serbatoi e prende la benzina da chi capita, racconta: “Ho capito perchè mi hanno dato la scorta”.

© Riproduzione Riservata

Commenti