Alecci ha indetto un vertice per giovedì a Messina: tutti ad un tavolo per fare chiarezza sulla possibile liquidazione

Prefettura di Messina

Il Prefetto, dott. Francesco Alecci, ha convocato per giovedì mattina presso il palazzo del governo a Messina le parti  interessate nella vertenza sul futuro dell’Asm.

Si troveranno, per l’occasione, in prefettura il sindaco Mauro Passalacqua, il presidente del Consiglio comunale, Eugenio Raneri, il presidente dell’Asm, Emilio Fragale, il direttore generale dell’Asm, Gaetano Longo e i segretari provinciali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl. 

Come ormai è noto è, infatti, in atto un sostanziale scontro in Comune sulla possibile liquidazione e scioglimento dell’Azienda Servizi Municipalizzati.

Una prospettiva che divide la maggioranza stessa di governo ma che soprattutto ha messo in allarme i lavoratori.

La notte del 7 luglio il Consiglio comunale, nell’ottica del percorso che dovrebbe portare allo scioglimento della municipalizzata, ha deliberato la modifica dell’art 64 dello Statuto che in precedenza demandava questa procedura ad un referendum popolare e che adesso nell’eventualità verrebbe posto in essere direttamente dal Civico consesso.

Nella circostanza è stato invece rinviato il punto espressamente inerente lo scioglimento di Asm, che viene fortemente avversato dal sindaco e dai vertici attuali dell’Asm, oltre che dai sindacati. Il Prefetto aveva inviato nella mattinata del 7 luglio una nota nella quale si diceva “pronto a indire una riunione” e che preannunciava proprio la convocazione di un tavolo in Prefettura, ma Alecci attendeva intanto le determinazioni del Consiglio.

Il Prefetto adesso ha così convocato il vertice per fare immediata chiarezza sul caso, a dir poco spinoso, che si è determinato.

© Riproduzione Riservata

Commenti