Lunedì nero per i mercati. Nuovo record “spread”, Piazza Affari perde quasi il 4%. Giù le banche, Intesa chiude a -7%

Borsa ancora in calo

I partner europei fanno quadrato intorno all’Italia e la cancelliera Angela Merkel esprime «piena fiducia» nella manovra. Ma i mercati finanziari rispondono con un nuovo attacco contro il Paese, facendo volare lo spread a oltre 300 punti e affondando la borsa a -4%.

La tensione sui mercati ha riguardato un po’ tutta l’Europa ma, nonostante le contromisure della Consob, nel mirino è finita proprio l’Italia. E non per manovre speculative di vendite allo scoperto.

Dopo il crollo dei mercati di venerdì, i ministri delle Finanze dell’area euro si sono riuniti a Bruxelles con l’urgenza ancora più pressante di accelerare il nuovo salvataggio della Grecia: l’incertezza sta destabilizzando i mercati e il piano-bis serve «il prima possibile», dice il presidente della Commissione Ue Josè Barroso. In mattinata le massime autorità europee (presente anche il Fondo monetario internazionale) hanno tenuto un vertice straordinario per fermare i timori di contagio. E verso l’Italia dai leader Ue arriva un segnale chiaro e forte: pieno sostegno. In particolare al ministro dell’Economia Giulio Tremonti e alla sua manovra finanziaria. «Ho telefonato ieri al presidente del Consiglio italiano» – ha rivelato la Merkel – chiedendo che l’Italia dia «un segnale importante». La Cancelliera ha «piena fiducia nel fatto che il governo italiano adotterà» una manovra che vada incontro alla necessità di «risparmio e consolidamento».

Poche ore prima, secondo un retroscena di Repubblica Tremonti aveva promesso: «ai mercati daremo un segnale forte», e cioè «che la manovra è blindata e sarà approvata dal Parlamento in una settimana. Una cosa che nella storia d’ Italia non è mai accaduta». Netto ’nò all’ipotesi di anticipare il gruppo della manovra concentrato sul 2013 e 2014 («se lo facciamo ci suicidiamo: ammazziamo il Paese»). Con un monito attribuito al ministro: «venerdì, con l’attacco all’Italia si è toccato con mano qual è il costo politico di Giulio Tremonti: dimissionatemi pure e vedrete cosa succede ai titoli di Stato».

Ma le parole della Merkel e le rassicurazioni di Tremonti non hanno impedito ai mercati di andare a picco anche oggi, nonostante le restrizioni della Consob sulle vendite allo scoperto. Di fronte al crollo dei prezzi, i tassi pagati dai titoli di Stato Btp decennali italiani hanno segnato i massimi dal maggio del 2000, fra i timori per le aste di debito pubblico fissate per domani e giovedì. Lo ’spread’ decennale ha sfondato i 300 punti, mai toccati negli anni dell’euro (livelli così alti si erano segnati nel settembre 1996). I contratti assicurativi contro il rischio default (i Cds) sono volati ai massimi storici. Le dimensioni dell’economia italiana spaventano e ne risente anche l’euro, scivolato sotto 1,42 dollari. E la borsa di Milano è nuovamente maglia nera in Europa, trascinando in ribasso i listini con un -3,96% in chiusura e con le banche nuovamente sotto attacco: Intesa ha perso il 7,7%, Unicredit il 6,3%, Generali il 4,6%.

Una situazione che impone un segnale forte: nei corridoi del Consiglio Ue si guarda con preoccupazioni alle divisioni nell’esecutivo e alle inchieste giudiziarie che rimbalzano sulla stampa. La preoccupazione è alta e lo dimostrano le parole del ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, accorso a dare man forte alla cancelliera: la manovra italiana è «molto convincente». E «non credo affatto» – dice il ministro – che l’Italia possa diventare la prossima vittima del contagio dopo Irlanda e Portogallo. Anche la presidenza di turno polacca della Ue si è detta «non preoccupata» per il rischio di un contagio all’Italia. Spagnoli e olandesi hanno attestato anch’essi ampia fiducia verso Roma.

E in serata parla anche il rappresentante Bce, Lorenzo Bini Smaghi: «L’Italia non fallirà mai perchè è un Paese ricco», dice. Ma lascia intravedere un ulteriore passaggio della crisi: dai debiti degli Stati alle banche che hanno acquistato questo «debito sovrano». La sfida dei mercati è lanciata, spetta ora ai governi fare argine.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=GKQODC826AI[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti