Dopo tre arresti, ultime ore ore per Il News of the World. Arriva il magnate: per il numero finale 5 mln di copie

Rupert Murdoch

Il capo di News Corp, Rupert Murdoch, arriva a Londra per gestire le ricadute dello scandalo delle intercettazioni che ha travolto il suo tabloid News of the World, di cui domenica uscirà l’ultimo numero. L’intervento del “numero uno” dell’impero internazionale dei media è arrivato mentre un terzo uomo è finito in manette dopo l’ex portavoce di Downing Street Andy Coulson e l’ex Royal Correspondent del domenicale, Clive Goodman.

Gli arresti sono avvenuti per accuse di aver corrotto poliziotti in cambio di informazioni. Mentre la crisi delle intercettazioni si aggrava, l’amministratore delegato di News International ha avvertito che si sta avvicinando “un altro momento molto difficile nella storia del gruppo”. Coulson è stato rilasciato su cauzione e ha detto che avrebbe molto da dire, ma che non può farlo in questo momento.

Venerdì il primo ministro britannico Cameron aveva annunciato che sarà istituita una commissione d’inchiesta indipendente, presieduta da un giudice, per fare luce sul caso che sta scuotendo l’opinione pubblica del Regno Unito.

La Chiesa di Inghilterra è scesa in campo nella bufera delle intercettazioni minacciando di ritirare circa 4 milioni di sterline di investimenti da News Corp se non chiederà conto e ragione ai suoi “senior executive” dello scandalo. Il Comitato etico di investimenti della Chiesa ha scritto a News Corp descrivendo come “profondamente disprezzabile e contraria all’etica” la condotta del tabloid. Il presidente del comitato ha intimato a News Corp di prendere “tutte le misure necessarie” per dare fiducia agli investitori negli standard etici del gruppo Murdoch. “Non possiamo immaginare altro scenario che quello in cui i senior executive sono chiamati a rispondere dei gravi errori di management a News of the World”, ha scritto Reynolds.

E domenica la rivista raddoppia la tiratura: l’ultimo numero di “News of the World” sarà in edicola con 5 milioni di copie, come hanno indicato alla Press Association fonti della redazione. Secondo indiscrezioni della vigilia il numero di domenica sarà in parte celebrativo ed evocherà famose esclusive e le campagne più note condotte dal domenicale tra cui quella delle cosiddette “Sarah’s Law” contro la pedofilia.

© Riproduzione Riservata

Commenti