Cade l’accusa di violenza sessuale contro Milo Coretti. Era stato accusato di aver palpeggiato una donna in aereo

Milo Coretti

Il giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Civitavecchia, Giovanni Giorgianni, ha prosciolto dall’accusa di violenza sessuale Milo Coretti, il 33enne vincitore della settima edizione del “Grande Fratello”. Il giovane era stato accusato da una ragazza, Angela Immacolata Dinnini, di averla palpeggiata a bordo di un aereo in partenza da Roma per Milano.

Secondo la denuncia, il palpeggiamento sarebbe avvenuto all’aeroporto di Fiumicino prima ancora del decollo: da qui la competenza del tribunale di Civitavecchia. Un’accusa sempre fermamente negata da Coretti, la cui versione dei fatti è stata oggi confermata da sette testimoni, presenti sull’aereo, che hanno affermato di non essersi accorti di nulla.

© Riproduzione Riservata

Commenti