Tristane Banon: “assalita nel 2002 durante un’intervista”. L’ex direttore dell’Fmi replica: “altre calunnie contro me”

Tristane Banon

Nuovi guai per Dominique Strauss-Kahn. A pochi giorni dalla liberazione negli Stati Uniti, Tristane Banon, scrittrice e giornalista francese, fa sapere che denuncerà l’ex direttore del Fondo monetario internazionale per tentato stupro. L’episodio a cui la donna fa riferimento sarebbe avvenuto nel 2002. Da parte sua – rivelano gli avvocati – Strauss-Kahn annuncia una contro-denuncia per calunnia.

A svelare le intenzioni della Banon, sul sito internet del settimanale L’Express, è stato l’avvocato della scrittrice, David Koubbi. «Domani (martedì, ndr) depositerò la denuncia in tribunale, che la riceverà mercoledì mattina. Banon ha realmente subito ciò di cui accusa Strauss-Kahn, ciò significa che in qualità di vittima la legge le consente di esercitare i suoi diritti chiedendo un risarcimento davanti alla giustizia francese. I fatti non riguardano un’aggressione sessuale ma un tentativo di stupro, per il quale la prescrizione è di dieci anni».

La Banon, 32 anni, aveva già raccontato in una trasmissione televisiva, nel 2007, come Strauss-Kahn avesse tentato di aggredirla sessualmente durante un’intervista, cinque anni prima. In quell’occasione, però, il nome dell’uomo politico era stato coperto da un «bip».

Un resoconto a tratti violento, in cui la donna ricordava di «essersi battuta» con l’aggressore, di avergli «tirato dei calci» mentre lui «mi ha sganciato il reggiseno, e ha cercato di aprirmi i jeans».

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=0o0a5dq4qik[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti