Caos in Grecia, al Partenone contestazione dei sindacalisti del Pame contro il piano tagli del governo

Protesta al Partenone

Un mega striscione sull’Acropoli. E una scritta in greco e inglese. «I popoli hanno il potere e non si arrenderanno mai» si legge sulla collina nel centro di Atene sui cui si innalza il Partenone.

Lo striscione è stato appeso da un gruppo di militanti del Pame, sindacato vicino al Partito Comunista di Grecia, non nuovo a questo tipo di manifestazioni, in segno di protesta contro il piano di austerità elaborato dall’esecutivo di George Papandreu che il Paese dovrà adottare questa settimana per evitare il fallimento. L’iniziativa del Pame è stata organizzata da circa 300 militanti, che si sono introdotti nell’Acropoli all’alba, mentre l’intera area era ancora chiusa al pubblico.

In Grecia è prevista una nuova giornata di tensione. Il Parlamento è chiamato ad esaminare le nuove misure di austerità per circa 28 miliardi di euro e l’opposizione al governo socialista e i sindacati si mobilitano. Uno sciopero di 48 ore è in programma da martedì a mercoledì.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=62gnAPK2syk[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti