Nel giorno delle nozze del ministro spunta una telefonata del 22 ottobre 2010: dimostrerebbe il flirt

Mara Carfagna e Silvio Berlusconi

Non è difficile ipotizzare che questo non era proprio il periodo adatto per scegliere Berlusconi come figura all’interno di una cerimonia religiosa, dopo tutti gli scandali sessuali che lo hanno coinvolto di recente, ma la Carfagna coraggiosa c’ha voluto provare e proprio nel giorno delle nozze, ecco un altro piccolo scandalo.

All’interno delle intercettazioni fatte nell’ambito delle indagini sulla P4 sono uscite delle frasi clamorose che potrebbero stavolta concretamente dimostrare una relazione tra la Ministra ed il premier Berlusconi.

Poco tempo fa era emerso anche il pettegolezzo su una relazione della Carfagna con Italo Bocchino, subito smentita dalla diretta interessata che si era dichiarata «fedele a Marco Mezzaroma dal 2008». Peccato per lei che Bocchino invece avesse ammesso lui stesso il flirt.

Ora emerge da un’intercettazione di una telefonata risalente al 22 ottobre 2010 tra Roberto D’Agostino e Luigi Bisignani la seguente frase detta dal primo dei due riferita alla Carfagna: «È sempre più matta. Mi hanno detto che pretende la mano di Berlusconi, vuole che la impalmi».

Certo potrebbero essere semplici cattiverie ed illazioni dette a vanvera oppure no, sicuramente, però, questa notizia ad un giorno dalle nozze non è proprio la migliore cosa che le poteva capitare.

La sposina, però, continua le sua “favola” con il prescelto marito. Al fianco di Berlusconi come testimone della sposa il fratello della stessa, Rocco Carfagna; come testimoni del marito, invece, ci saranno Gianluca Pizzulli e Giuseppe De Mita.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=sHKlD4H6XXw[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti