Il format che la Rai non vuole più trasloca sul terzo polo televisivo: insieme al conduttore Roberto Saviano

Fabio Fazio e Roberto Saviano

Il programma tv più seguito della stagione appena conclusa, “Vieni via con me” con Fabio Fazio e Roberto Saviano, l’anno prossimo andrà in onda su La7. Ad annunciarlo, con un collegamento telefonico all’evento di presentazione del palinsesto autunnale di La7 a Milano, è stato lo stesso scrittore. Come ormai noto da giorno, la Rai rinuncia così a una delle trasmissioni più seguite di sempre. Inoltre, la trattativa per portare Michele Santoro a La 7 è in corso ed è già stata trovata una intesa di massima.

«Posso dire che è ufficiale che Vieni via con me, con Fazio, si farà su La7», ha detto Saviano dialogando con Giovanni Stella, amministratore delegato di Telecom Italia Media, la società a cui fa capo la tv.

Il format di Vieni via con me sarà protagonista di quattro speciali su La7, in onda dal 1° maggio fino a giugno 2012, ha precisato Stella, ricordando che «prima di maggio 2012 Fazio è impegnato in Rai» con il programma Che tempo che fa.

«Saviano sarà in onda con noi anche prima del maggio 2012 – ha poi aggiunto il numero uno di Telecom Italia Media – con altri quattro speciali, accompagnato da volti che sono ancora da individuare».

Intesa con Santoro. Stella ha rivelato che «è stata già trovata un’intesa di massima. Spero usciremo presto con l’annuncio e di riuscire a firmare questo contratto». La trattativa «non è facile perché Santoro è un volto di pregio e vuole delle tutele sue», ha spiegato il capo di Telecom Italia Media. «Dal punto di vista economico non è un problema – ha quindi aggiunto – è stata già trovata un’intesa di massima».

«Da parte nostra c’è tutto lo spirito di collaborazione necessario, tendente a trovare un’intesa. Confermo, come avevo già detto in altre circostanze, che non ci sono problemi di tipo economico», ha detto Santoro all’agenzia Ansa. «Non abbiamo fatto richieste esagerate né inaccettabili», ha spiegato Santoro. «Dobbiamo ora trovare il giusto equilibrio per poter lavorare correttamente e fare il prodotto che vogliamo fare».

Il progetto al quale si lavora è quello di un programma sul modello di Annozero, con i necessari aggiornamenti. «Le mie valutazioni – ha concluso Santoro – le farò alla fine, quando questa storia si sarà conclusa, in un modo o in un altro».

Telecom Italia Media sale a Piazza Affari. Dopo l’annuncio di Saviano, i titoli del gruppo editoriale da un calo dell’1% sono passati in rialzo e guadagnano intorno al 3%. Il settore dei media appare invece penalizzato in Piazza Affari, nel suo complesso, all’indomani delle previsioni sulla raccolta pubblicitaria nel primo semestre.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=5GcwaAbBK7s[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti