Salvatore Sterrantino sorpreso dai Carabinieri mentre un costruttore catanese gli consegnava 2 mila euro

arresto a Giardini Naxos

In manette Salvatore Sterrantino, 55 anni, imprenditore e consigliere comunale a Giardini Naxos.

L’arresto è stato eseguito dai Carabinieri della Compagnia di Taormina. Sterrantino è stato fermato dai militari dell’Arma mentre un costruttore catanese gli consegnava 2 mila euro.

Estorsione aggravata dalle modalità mafiose e concussione. Sono queste, dunque, le pesanti accuse ipotizzate per Salvatore Sterrantino, il capogruppo del Pdl al consiglio comunale di Giardini Naxos, arrestato in flagranza di reato.

I carabinieri lo hanno sorpreso ad intascare quella che sembrerebbe, a tutti gli effetti, una mazzetta consegnatagli da un costruttore dell’etneo.

Giovedì mattina il Gip Antonino Genovese interrogherà Sterrantino alla presenza del suo difensore, l’avvocato Giovanbattista Freni, e del sostituto procuratore Fabrizio Monaco, titolare del caso. Il Giudice deciderà poi se scarcerare Sterrantino o convalidare l’arresto.

I Carabinieri hanno monitorato i movimenti di Sterrantino, poi il blitz. Le manette sono scattate proprio mentre il consigliere incontrava il costruttore che gli avrebbe passato una busta col denaro.

L’imprenditore catanese, invece, è stato interrogato per circa sei ore dagli investigatori e successivamente rilasciato, mentre Sterrantino è stato rinchiuso in carcere.

Della vicenda si conoscono ancora pochi particolari perché l’interrogatorio dell’imprenditore, sotto la lente degli investigatori catanesi, avrebbe generato ulteriori importanti sviluppi, ancora in corso. C’è stretto riserbo tra gli inquirenti sulla prosecuzione delle indagini e pertanto in riferimento a possibili ulteriori sviluppi.

Quella intercettata dai carabinieri sarebbe, in sostanza, una tranche di un pagamento più consistente, servito per agevolare una pratica edilizia nel Comune di Giardini. 

Sterrantino, come detto, è da anni uno dei volti più noti della politica di Giardini Naxos, dove ha ricoperto in passato anche la carica di presidente del Consiglio comunale, e nell’attuale legislatura è consigliere comunale di maggioranza.  Alle elezioni comunali del 2010 è risultato il primo degli eletti con 287 preferenze.

© Riproduzione Riservata

Commenti