Il vice-presidente di Mediaset: “mi ero già mosso per portarlo da noi, “Ballarò” è un esempio di correttezza”

Piersilvio Berlusconi

Clamorosa rivelazione di Pier Silvio Berlusconi: il vice-presidente di Mediaset ammette di aver voluto arruolare Giovanni Floris. “Mi ero mosso, ne avevo già parlato in azienda – dice – avevo previsto la cosa, il come e il quando”. Il rinnovo con la Rai ha fatto saltare tutto. “A noi manca un programma di approfondimento in prima serata – aggiunge -. “Ballarò” è perfetto. E’ un esempio di grande correttezza”.

Pier Silvio Berlusconi prosegue nel rilevare le sue intenzioni: “Eravamo tutti d’accordo. Il mio interesse per Floris non era una mossa contro mio padre. Nessun riposizionamento. Non ho parlato con mio padre di questa idea. Ma lui sa come lavoriamo in azienda e quali sono i criteri delle nostre decisioni”.

Il vice-presidente tiene a sottolineare come funziona la catena di comando in Mediaset. “Gli interessi dell’azienda vengono discussi e decisi in azienda, non fuori”. Compresa l’attenzione per Floris. “Non mi sarei stupito se mio padre avesse dato il suo via libera. Perché lui ha sempre approvato le decisioni che puntano a valorizzare e acquisire le risorse del mercato”, osserva ancora.

© Riproduzione Riservata

Commenti