Al vaglio le immagini dell’aeroporto di Palermo: sono stati loro due o qualcun’altro a portare lì l’auto?

Stefano e Antonio Maiorana

E’ sempre più un mistero assoluto la vicenda riguardante la scomparsa di Antonio e Stefano Maiorana.

Dagli studi Rai di Palermo era collegata mercoledì sera con “Chi l’ha visto”, Rossella Accardo, mamma di Stefano Maiorana e ex moglie di Antonio Maiorana scomparsi insieme la mattina del 3 agosto 2007. Con lei c’era anche l’avvocato Frazzitta (lo stesso di Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone).

I due sono entrati in possesso dei filmati dell’area aeroportuale di Palermo, dove è stata trovata l’auto dei due uomini. Cosa possono aver ripreso quelle telecamera? Nei giorni precedenti la scomparsa, Antonio Maiorana aveva avuto problemi con l’ex socio in affari Dario Lopez.

Torniamo al massimo tra mezz’ora”. Così ha detto Antonio Maiorana al suo capocantiere di Isola delle Femmine (Palermo) mentre si allontanava con il figlio Stefano quel 3 agosto 2007 . Da quel giorno dei due si è persa ogni traccia.

L’auto con cui l’uomo, 47 anni, e suo figlio maggiore, 22, hanno lasciato il cantiere è statra trovata parcheggiata all’aeroporto di Punta Raisi “Falcone e Borsellino”. Il Ris dei carabinieri di Messina che l’ha analizzata ha rilevato soltanto le impronte dei due scomparsi.

I loro nomi non figurano negli elenchi dei passeggeri in partenza. Antonio Maiorana, consulente per una società immobiliare di Isola delle Femmine, la “Calliope”, la mattina della scomparsa ha lasciato il suo appartamento alle 6,30 di via delle Croci a Palermo, dove vive insieme alla compagna argentina Karina Gabriela André. per recarsi in cantiere con il suo scooter.

Intorno alle 7 è arrivato con la sua Smart bianca nuova il figlio Stefano, che vive in un appartamento di via Arimondi con il fratello Marco, l’altro figlio nato dal matrimonio con Rossella Accardo.  Alle 7 e un quarto i due hanno preso un un caffè con il capocantiere. Poi sono andati via con l’auto, che aveva ancora la targa provvisoria, lasciando lo scooter. I telefoni cellulari di Stefano e Antonio Maiorana sono risultati risultano irraggiungibili rispettivamente dalle 8 e dalle 10.

La chiave della duplice scomparsa per gli inquirenti sarebbe da individuare nella vicenda della “Calliope Immobiliare”. La ditta stava costruendo a Isola delle Femmine una cinquantina di appartamenti finanziati come edilizia popolare ma venduti in realtà come residenziali. Antonio Maiorana, che ha lavorato fin da giovane nell’edilizia a fianco dello zio, un uomo vicino a Vito Ciancimino, era consulente della Calliope.

Un mese circa prima della scomparsa ha rilevato metà delle quote della società intestandole a Karina André, non potendo farlo lui direttemente perchè protestato. A pochi giorni del 3 agosto l’uomo avrebbe dettto alla compagna non farsi vedere in giro. Il 6 agosto Karina André, insieme con Marco Maiorana, si è recata dai genitori di Antonio Maiorana per lasciare una busta sigillata, dicendo che sarebbe tornata da loro venti giorni dopo per riprenderla.

In seguito la donna ha negato di averla ritirata, smentita dal padre di Antonio Maiorana, precisando che il compagno le aveva detto di consegnarla ai genitori e che sarebbe servita a settembre. Sul contenuto della busta non è mai stata fatta chiarezza.
Il territorio da cui i Maiorana sono scomparsi è notoriamente sotto stretto controllo mafioso, in particolare, all’epoca,  dei Lo Piccolo. La pista mafiosa sarebbe confermata da un sms ricevuto da Marco Maiorana (“Sono stati vittime della lupara bianca”),  ma sembrerebbe smentita dalle risultanze di indagini e arresti di personaggi di spicco della cosca dominante a Isola delle Femmine.

Nel dicembre del 2008 si è diffusa la notizia che i Maiorana si trovassero in Spagna. Due turisti italiani si sono detti certi di aver riconosciuto come Stefano un giovane incontrato nella discoteca “Pacha” di Barcellona. Ma le successive verifiche non portano a nulla di certo. Il 6 gennaio 2009 Marco Maiorana, 21 anni, si è suicidato lanciandosi dal balcone dell’appartamento di via Arimondi, a Palermo, dove aveva vissuto con il fratello Stefano.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=xG0cm2gyhk0[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti