Il cacciatore di tesori, che ha scoperto più di 200 relitti, non crede agli Usa: cercherà la salma del terrorista 

alla ricerca di Osama Bin Laden

Bill Warren, nella sua vita di cacciatore di tesori, ha scoperto più di 200 relitti in fondo al mare. E ora si è messo in testa di trovare qualcosa di più complicato: la salma di Osama Bin Laden. Tra qualche settimana, Warren lancerà una spedizione nel Mar Arabico e userà l’India come base di partenza.

Il cercatore ha dichiarato ai media di “non credere al presidente Obama” e alla versione raccontata dalle fonti ufficiali.

“Sono un patriota. Faccio questo per il mio paese e per il mondo. Voglio conoscere la verità su quanto è avvenuto”. In base alla ricostruzione del Pentagono i commandos della Marina hanno trasferito il corpo del capo terrorista su una portaerei e dopo una cerimonia funebre hanno lanciato la salma in mare. Warren sostiene che spenderà 400 mila dollari per le prime due settimane di ricerche. A questa somma si aggiungono il noleggio di un battello in India per 10 mila dollari al giorno e quello di un minisottomarino (mille dollari).

Sempre il cacciatore di tesori ha spiegato che la storia fornita dalla Casa Bianca non è affatto convincente. I suoi dubbi sono stati rafforzati da quanto le ha raccontato la sua ragazza russa.

“Nel mondo dell’intelligence moscovita – ha precisato – ritengono che Osama sia ancora in vita”. Un’osservazione che ha suscitato qualche ironia sulle tv che però hanno dato notizia dell’iniziativa di Warren. Per il cercatore la Casa Bianca avrebbe dovuto diffondere le foto del cadavere di Bin Laden come è stato fatto in passato “con i banditi Billy the Kid e John Dillinger oppure con Saddam Hussein”.

Warren ha lanciato la sfida: eccolo intanto, nelle immagini amatoriali del ritrovamento di un tesoro nelle Bahamas…

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Pa-lZUB1SqE[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti