Il delitto potrebbe essere stato commesso da adolescenti di Brembate: isolati alcuni profili genetici sospetti

Yara Gambirasio

Potrebbero essere vicine ad una clamorosa svolta le indagini sull’assassinio di Yara Gambirasio. L’ipotesi più accrditata adesso, è che la tredicenne possa essere stata rapita e uccisa da un gruppo di ragazzi di Brembate di Sopra. 

A suggerirlo che la verità possa essere questa è l’esito delle analisi, che avrebbero permesso di individuare una decina di punti di contatto tra i quattro diversi profili genetici trovati sulle mutandine e la maglietta della ragazzina e alcuni dei duemila che sono stati raccolti negli ultimi tre mesi, e appartenenti soprattutto ad abitanti di Brembate Sopra.

Potrebbe essere confermata la versione dei fatti data da un uomo di 40 anni che quella sera era a Chignolo insieme a una prostituta e avrebbe visto tre ragazzi che si muovevano ”in fretta” nel campo: ”Quel 26 novembre ero lì, esattamente lì e i miei fari facevano luce su quelle persone che andavano in quella direzione”.

L’uomo sostiene di aver illuminato con i fari della sua auto i due motorini e di aver notato “delle figure che si addentravano nel campo. Sembravano litigare,  avevano fretta”. Gli sono sembrati ragazzi ed è certo che fossero in tre e che erano le 19 in punto.
Erano davvero le istantanee del orrendo delitto che stava per essere compiuto nelle campagne di Chignolo?

© Riproduzione Riservata

Commenti