Individuate tracce di Livia o Alessia nell’auto del padre suicida: potrebbe averle addormentate. Poi le ha uccise? 

Livia e Alessia

Potrebbero essere a una svolta le indagini sulle gemelline scomparse. Il Procuratore di Foggia Vincenzo Russo ha rivelato nel corso della trasmissione tv “Quarto Grado” che sono arrivati i risultati delle analisi delle tracce trovate nel bagagliaio dell’auto di Matthias Schepp.

Nella vettura sono state rinvenute piccole dosi di saliva di una delle due bimbe. Entro 30/40 giorni si saprà se la saliva contiene tracce di veleno o sonnifero su Alessia o Livia.

Gli inquirenti svizzeri sono stati già avvisati e presto, dunque, il caso potrebbe giungere a un punto cruciale. Dalle ulteriori analisi, infatti, potrebbero emergere altri dettagli utili a chiarire la dinamica dei fatti.

Il timore che sembra essere una forte probabilità è che lo squilibrato Schepp abbia ucciso le due bambine prima di togliersi lui la vita. L’epilogo, se davvero è questo, appare al solo pensiero davvero raccapricciante, perchè è difficile capire come un  padre possa uccidere le proprie due figlie.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=K_0cPFodOoU[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti