“Video-scandalo”: la testimonianza di una madre che ha la figlia in cura presso il centro cardiologico pediatrico

un frame del video

Rimane in primo piano la discussa vicenda del “video-scandalo” sull’ospedale “San Vincenzo”, ed in particolare riguardante il Bambin Gesù di Taormina.  

Come ormai è noto, un filmato apparso sul web- e che poi è finito all’attenzione dei media nazionali – ha inteso evidenziare presunte condizioni di inadeguatezza nel reparto che accoglie ed opera i bambini.

Il caso viene seguito con apprensione anche dai pazienti in cura al “Bambin Gesù” e registriamo la simbolica testimonianza di una famiglia residente nel messinese.

Dalla signora R.C. riceviamo e pubblichiamo la seguente nota:

“Spettabile direttore sono amareggiata e delusa da quanto sta avvenendo in queste ore riguardo il Centro Cardiologico Pediatrico “Bambin Gesù” di Taormina.

Le scrivo per portare la mia testimonianza.  Sono mamma di una ragazza di 21 anni affetta da una rara malformazione cardiaca. Nata a Roma, da sempre è seguita presso l’ospedale “Bambin Gesù”, sono stati 21 anni di ricoveri ed interventi e quasi mensilmente dobbiamo recarci a Roma per controlli. Quando ho saputo del progetto che c’era in atto tra l’ospedale di Taormina e il “Bambin Gesù”, ero felicissima,così potevo rimanere nella mia terra e curare mia figlia qui.

A maggio siamo andati a Taormina per un controllo, c’era il cardiologo di Roma che la segue,ci siamo tornati a giugno ed ora mia figlia e’ in lista d’attesa per l’ennesimo intervento al cuore. Ho visto il video che gira in rete, e mi viene davvero da piangere perchè chi ha messo in atto questa sceneggiata contro il “Bambin Gesù”, non ha tenuto conto che danneggiava  tutti quei bambini o ragazzi che, come mia figlia soffrono, che sopportano questa malattia e che sono costretti a lunghe degenze lontano da casa.

Da mamma, mi rivolgo alle persone che hanno realizzato il video, chiedendo loro di smetterla con queste montature, perché già soffriamo per i nostri figli, di aiutarci e di aiutare i cardiologi del “Bambin Gesù”, che sono persone meravigliose, a portare avanti questo servizio per il bene di chi sta male”.

© Riproduzione Riservata

Commenti