Il difensore del Napoli superstite di un incidente in cui sono morte 3 persone. Lo zio: “Ugo in stato di choc” 

una delle auto coinvolte nell'incidente

Hugo Campagnaro, difensore del Napoli, è ricoverato in ospedale per un incidente d’auto nel quale sono morte tre persone. Il fatto è avvenuto su una strada statale di Cordoba, a 800 chilometri da Buenos Aires. Campagnaro è ricoverato con prognosi riservata a Rio Cuarto, dopo che una Volkswagen Polo si è scontrata frontalmente con il Suv, una Toyota Hilux, guidato dal giocatore che non è in pericolo di vita.

L’urto è stato violentissimo e le tre persone nell’auto più piccola sono morte sul colpo. Il difensore del Napoli si è salvato grazie alla mole del Suv che guidava, così come un’altra persona a bordo, anch’essa in gravi condizioni. L’incidente è avvenuto alle 7 di oggi ora locale (le 12 ora italiana) sulla statale 36 all’altezza della cittadina di Coronel Baigorria.

Voglio tranquillizare tutti i tifosi del Napoli: Hugo sta bene – ha detto lo zio di Campagnaro Sergio Castillo –  L’impatto è stato devastante. Sul colpo è morto il suo migliore amico, Alvaro Castelli, e altre due persone, che erano alla guida dell’altra vettura. L’incidente è avvenuto sulla statale in provincia di Cordoba stamane alle 7. Non si conosce ancora la dinamica. Probabilmente la nebbia e la pioggia saranno state tra le cause che hanno contribuito al verificarsi dell’incidente”.

“Hugo è ricoverato all’ospedale di Rio Cuarto, dove resterà sotto osservazione per tutti gli accertamenti di rito. E’ cosciente, ma sotto choc, non sa ancora della morte di Alvaro. Ha riportato solo alcune contusioni e trauma cranico, ma come naturale che sia, è sotto choc. Voglio smentire assolutamente la voce che sia morte la moglie. A salvare Hugo è stata la cintura di sicurezza e l’airbag. A confermarmi il suo stato salute è stata la mamma pochi minuti fa. Hugo era alla guida di una Toyota Hilux, mentre l’altra macchina, completamente distrutta, era una Volkswagen Polo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti