Clamorosa rivelazione del Capo della Polizia di New Orleans: “la figlia di Albano e Romina abita in Arizona”

Ylenia Carrisi

Ylenia Carrisi, la figlia di Al Bano e Romina Power “sparita” nel 1994, sarebbe viva e abiterebbe in Arizona. E’ una verità clamorosa quella che rivela il settimanale tedesco Freizeit Revue, che ha intervistato il capo della Polizia di New Orleans, Warren J. Riley, secondo il quale la Carrisi si troverebbe a Sant’Anthony’s, un convento greco-ortodosso di Phoenix.

Il detective della squadra omicidi di New Orleans conferma al settimanale tedesco la tesi del capo della Polizia, dicendo di avere “nuovi indizi” su dove si trova la donna. Indizi che, però, non possono essere rivelati dal momento che l’indagine è ancora in corso.

Da anni in effetti si sospetta che Ylenia sia viva e che possa essersi allontanata vlontariamente da casa. In tal senso si sostiene anche che il vero motivo di questa assurda vicenda possano essere alcuni dissapori tra Ylenia e il padre. Da qui la fuga di Ylenia della quale sarebbero a conoscenza i genitori, ai quali la ragazza avrebbe chiesto di non cercarli.    

“La notizia secondo la quale mia figlia Ylenia si troverebbe in Arizona è una speculazione vergognosa”: Al Bano stigmatizza così la notizia pubblicata dal settimanale tedesco Freizeit Revue.  

Il cantante considera questa clamorosa novità una “bufala maledetta dove non c’è neppure mezza verità. I settimanali tedeschi sono i peggiori – conclude il cantante – stanno inventando balle, scavi, tombe. Pur di vendere copie si venderebbero l’anima, come è successo con una una televisione spagnola cui ho fatto causa”.

Albano, già nel novembre 2006 e come riportato nel libro autobiografico “È la mia vita”, si è dichiarato convinto che Ylenia non sia più tra noi, attribuendo la scomparsa a presunti problemi legati all’uso di stupefacenti. Romina invece continua a credere che Ylenia forse sia viva.

Ylenia ha fatto misteriosamente perdere le sue tracce, in circostanze mai chiarite, mentre visitava la più famosa città della Louisiana. L’ultima volta fu vista, in qualche imprecisato momento di quel mese, nel rinomato Quartiere francese. I tentativi della polizia per ritrovarla non hanno mai sortito alcun esito. All’epoca della sparizione, Ylenia soggiornava al LeDale Hotel in compagnia di Alexander Masakela, un suonatore di strada. Masakela, arrestato il 31 gennaio, fu poi rilasciato per mancanza di prove di un suo coinvolgimento nella scomparsa dell’amica.

Secondo alcune fonti di stampa chi cercò più di tutti Ylenia, all’epoca, fu un amico della stessa, un certo Marck Beck, che alloggiava con lei all’Hotel Le Dale, che si recò fino a Saint Augustine in Florida dove ritrovò Ylenia al caffè Scarlett O Hara con un amico, di colore nero, un certo Chet.

Marck Beck cercò invano di convincere Ylenia a rientrare a New Orleans ma lei si rifiutò perchè non ne voleva più sapere dei genitori. Quando Beck rientrò a New Orleans non trovò più nessuno. I Carrisi erano ritornati in Italia.

Qualche anno fa quando una giornalista di Telecinco, Lidya Lozano, disse che “Ylenia viveva a Santo Domingo”, a turno Albano, Linda Christian, Yari, fecero la spola con Madrid per spiegare all’emittente Antena 3 che la figlia era scomparsa, forse annegata, forse suicida, nel Mississipì.

Solo Linda Christian affermò che “per lei la nipote era viva”. In seguito si è anche registrato un avvistamento a Venezia e in Germania ma mai nessun riscontro certo. Anche se il sospetto che Ylenia sia ancora viva è sempre stato forte: ieri come oggi.

Se fosse viva, ricordiamo, adesso Ylenia compirebbe 41 anni tra pochi mesi. E’ nata infatti il 29 novembre del 1970. L’ultima volta e’ stata vista a New Orleans otto anni fa, il 6 gennaio del 1994: che fine ha fatto questa ragazza?

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kL6Oy5ZMfbw[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti