Quentin Bryce in visita nella città del Centauro: “la Sicilia sembra davvero un paradiso, ci tornerò in vacanza” 

Quentin Bryce a Taormina

Accoglienza in grande stile a Taormina per Quentin Bryce, governatore generale d’Australia. La signora Bryce è arrivata nella città del Centauro per una breve visita e ad attenderla c’erano le massime autorità.

Il governatore è atterrato nella mattinata di venerdì all’aeroporto di Catania, quindi l’arrivo a Taormina. Imponente il servizio d’ordine per questa occasione di particolare rilievo istituzionale. Nel primo pomeriggio ha visitato il Teatro Antico e si è quindi recata in un noto albergo della “Perla” dove per l’occasione è stato organizzato un cocktail.

A questo particolare momento hanno preso parte i vertici locali, provinciali e regionali dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, e tra gli altri c’era anche il prefetto di Messina, Francesco Alecci, ed inoltre il sindaco di Taormina Mauro Passalacqua e il primo cittadino di Lipari, Mariano Bruno.

Gli amministratori hanno consegnato alla Bryce alcuni doni caratteristici, in ricordo della sua visita in Sicilia. La gradita presenza della Bryce nell’isola è una tappa della visita in Italia iniziata il 31 maggio scorso e che si protrarrà sino al 5 giugno. L’appuntamento italiano giunge a seguito di un invito del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

La rappresentante della nazione australiana ha manifestato particolare interesse per Taormina, e ieri ha più volte espresso il suo assoluto apprezzamento per le bellezze paesaggistiche di un luogo che ha definito “un paradiso”.

L’odierna giornata taorminese, di fatto, consolida i legami tra il “Bel Paese” e l’Australia nel segno di una lunga storia d’emigrazione che unisce i popoli.

Il governatore Bryce ha cenato ed alloggiato in un albergo di lusso. Sabato mattina ripartirà ma ha già manifestato l’intenzione in futuro di tornare in Sicilia e a Taormina, magari per una vacanza.

© Riproduzione Riservata

Commenti