Il popolare conduttore non sarebbe più in grado di riconoscere i familiari: troppo gravi le lesioni subite

Lamberto Sposini

E’ un quadro clinico molto difficile quello di Lamberto Sposini, ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma. Il conduttore televisivo non riuscirebbe più a ricordare gli avvenimenti del suo passato.

Gli specialisti dell’ospedale della capitale, a quanto pare, hanno fatto sapere che l’anchorman de “La vita in diretta” avrebbe subito lesioni nell’area del cervello che controlla la memoria e all’immagazzinamento delle informazioni.

Proprio la moglie Sabina Donadio, prima di chiedere il massimo rispetto della privacy a tutti i media sulla vita privata del conduttore, avrebbe manifestato tutta la sua preoccupazione. Sposini non sarebbe infatti più in grado di aprire gli occhi, né di riconoscere i familiari.

Ormai è trascorso un mese dal 29 aprile scorso, quando Sposini è stato colpito da un’emorragia cerebrale che ha costretto i medici a intervenire d’urgenza per salvargli la vita. L’uomo è stato portato in ambulanza prima all’ospedale Santo Spirito e quindi al Policlinico Gemelli di Roma. Ieri sera intanto si è giocata la Partita del Cuore 2011, trasmessa su Raiuno, con le squadre scese in campo in onore di Sposini. A sfidarsi la Nazionale Cantanti, la Nazionale Parlamentari e il Telethon Team.

“Vorrei che questa ventesima edizione della Partita del Cuore fosse in qualche modo dedicata a Lamberto Sposini, amante dello sport e grande tifoso della Juventus – ha osservato il presidente Rai, Paolo Garimberti -. Uno sport, il calcio, che amava molto e che tutti ci auguriamo torni presto a guardare di persona… Il giorno che Lamberto si è sentito male ci siamo sentiti un po’ più poveri umanamente e professionalmente”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=vUp47glnJiM[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti