Il “nino maravilla” dice no ai club di Inghilterra e Spagna: “ho parlato con Pozzo, il futuro dipende dall’Udinese” Lo vogliono tutti, è l’oggetto del desiderio di numerosi club: il cileno dell’Udinese Alexis Sanchez ha svelato ad una rivista inglese il suo desiderio di continuare a giocare in Italia, magari approdando in una grande squadra. Bocciate insomma le avance del Manchester United e quelle del City, ma anche il possibile inserimento del Barcellona.

Ecco le dichiarazioni di Sanchez: “Ho parlato con il presidente del mio futuro. All’Udinese sono felice. Sono ambizioso, ma allo stesso tempo so che a questo punto della carriera non c’è posto migliore di Udine per migliorare. Ma leggo i giornali e sono contento di vedere il mio nome accostato ai grandi club. Tutto dipende dall’Udinese, da quello che vogliono e dalle offerte che arrivano. Voglio migliorare anno dopo anno. Cerco sempre di dare il massimo sia in allenamento che in partita. Ho un fuoco dentro di me che mi spinge a diventare un top player”.

“Voglio dimostrare – continua Sanchez – di essere un giocatore importante, anche se so che devo ancora lavorare molto. Ma sono già pronto a grandi sfide. Come ogni calciatore, voglio vincere trofei, in Italia più che in altri posti. Quand’ero piccolo il mio idolo era Zamorano. Sognavo, un giorno, di diventare come lui. Zamorano è anche un grande uomo, di carisma e personalità. Lo ammiro come calciatore e come persona: è una figura importante per il Cile. Grazie a Zamorano e a Salas, la Serie A era molto popolare in Cile. Ma questo non ha influito sul mio arrivo in Italia, che è merito della famiglia Pozzo, a cui sarò sempre grato”.

© Riproduzione Riservata

Commenti