Ennesimo affondo di Montezemolo all’indirizzo di Berlusconi: “in 15 anni quante cose non sono state fatte” 

Luca Cordero di Montezemolo

Luca Cordero di Montezemolo scalda i motori in vista del suo, sempre più probabile ed imminente, ingresso in politica. Secondo alcune indiscrezioni potrebbe addirittura decidere di scendere in campo nei giorni successivi al voto sulla fiducia in programma alla Camera a fine giugno, che forse metterà fine al governo Berlusconi.

I bookmakers e parecchi italiani danno già il presidente della Ferrari per futuro premier: il volto guida di una coalizione di moderati che comprenderebbe il Terzo Polo e il Pd, con pezzi del Pdl o comunque delle “macerie” che lascerà il Cavaliere.

Intanto Montezemolo manda un altro segnale eloquente e commenta così l’esito delle elezioni amministrative a Milano e Napoli.

“Con il voto alle amministrative c’è stato un ritorno della coscienza civile del Paese”. Queste le parole di  Montezemolo, che si è espresso sottolineando come il Paese abbia bisogno “di stimoli, di slancio, di grande armonia e di ritrovare consenso per fare le cose che negli ultimi 15 anni non sono state fatte: togliamo i tappi e guardiamo avanti”. Lo ha detto a margine dell’assemblea della Banca d’Italia dove ha anche sottolineato che le parole del governatore Mario Draghi potrebbero rappresentare «l’ultimo richiamo a questa politica» perchè oggi «i tempi stringono per fare le cose che tutti i cittadini si aspettano».

Dalle parole del Governatore di Bankitalia Mario Draghi è giunta «musica o addirittura sinfonia per le orecchie». Questo il commento del presidente di Ferrari, per la relazione del Governatore, spiegando di avere ascoltato con estremo piacere «sentir parlare di crescita, produttività, equità fiscale, solidarietà e di concorrenza soprattutto nei servizi pubblici». In particolare Montezemolo dice di avere ascoltato “con piacere sentir parlare di Italia al futuro, di cosa lasceremo ai nostri figli. Uno stimolo forte -continua- forse l’ultimo alla politica, anche perchè credo che difficilmente ce ne saranno altri”, conclude.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zZHAvjHXafw[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti