I candidati della sinistra dominatori al ballottaggio a Milano (55%) e Napoli (65%), travolto il centrodestra

Luigi De Magistris e Giuliano Pisapia

Giuliano Pisapia (55% dei consensi) stravince il ballottaggio contro Letizia Moratti a Milano, ed è ancor più un autentico plebiscito per Luigi De Magistris (65% di preferenze) a Napoli contro Gianni Lettieri. L’esito del secondo turno delle amministrative sancisce la sconfitta di Silvio Berlusconi e la crisi del centrodestra.

“Basta con le contrapposizioni frontali per pensare al bene e ai beni comuni”. Questo il messaggio principale del neosindaco di Milano Giuliano Pisapia nel suo primo discorso dopo la vittoria. Pisapia ha poi detto di aver ricevuto gli auguri di Letizia Moratti aggiungendo che adesso vuole aprire una “nuova fase per la città. E’ nato un impegno, un entusiasmo che non si vedeva da molto tempo. Questo è un grande successo per Milano. Abbiamo vinto con il sorriso e con l’ironia. Una cosa unica, che mai era accaduto”. E ha concluso dicendo: “Sarò il sindaco di tutti i milanesi”.

“Finalmente l’Italia è unita, penso a Milano e Napoli, ma non solo, non più solo nel malaffare, nel dovere discutere della ‘ndrangheta, ma su temi dell’ugualianza solidarietà e libertà. E’ una pagina fondamentale per la politica dei prossimi anni”, ha dichiarato il neo sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in conferenza stampa. Stasera alle ore 21 ci sarà una festa, in piazza del Plebiscito: “Questa è la vittoria del popolo napoletano, che merita di essere protagonista in questo passaggio”.

i risultati

Ma non ci sono solo Milano e Napoli, tra i principali capoluoghi, a segnare il successo del centrosinistra in queste elezioni. A Cagliari Massimo Zedda è riuscito a strappare la città al centrodestra battendo Massimo Fantola con il 58,2% contro il 41,7%.

Lo stesso Fantola ha già chiamato l’avversario per congratularsi con lui per il risultato. Anche a Trieste va segnalata la vittoria del centrosinistra: Roberto Cosolini, del Pd, è al 57,11% contro Roberto Antonione, del Pdl, al 42,89%.

Il centrosinistra strappa pure il sindaco di Novara al centrodestra: quando resta da scrutinare una sola sezione su 91, il candidato del centrosinistra Andrea Ballarè al ballottaggio ha il 52,89% dei voti contro il 47,11 di Mauro Franzinelli.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=jNGyNBgwFmo[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=i1OhBm0Trq4[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti