Due kamikaze con auto imbottita di esplosivo si fanno saltare in aria a Herat: 4 i morti e 24 i feriti

la strage a Herat

Un attacco è stato effettuato contro il centro per la ricostruzione provinciale di Herat, nell’Afghanistan occidentale, gestito da soldati e da civili italiani. Secondo fonti parlamentari italiani ci sarebbero almeno 5 italiani feriti. Almeno uno dei nostri feriti sarebbe in gravi condizioni. Si tratta di un capitano colpito all’addome.

Il ministero della Difesa italiano ha confermato che ci sono feriti italiani, ma non ci sarebbero vittime. “Non c’è stato nessun militare italiano morto. Ci sono molti feriti, di cui uno grave. Le vittime sono della polizia afghana. Quello al nostro compound del Prt ad Herat è stato un attacco in piena regola ed è cessato. Un mezzo si è lanciato a forte velocità contro il muro di cinta ed è poi stato seguito da un attacco condotto da postazioni elevate. Dai tetti delle case vicine hanno sparato all’interno del compound» ha dichiarato il ministro della Difesa, Ignazio La Russa che ha aggiunto: «I morti sono tra la polizia afghana”.

“Si tratta di un attacco da mettere probabilmente in relazione con la conferenza regionale e provinciale afghana che si tiene in questi giorni. C’è ovviamente il tentativo di ostacolare la normalizzazione dell’area e provocare terrore nella popolazione. Infatti, non hanno attaccato una base militare vera e propria ma un centro per la ricostruzione, a riprova che l’obiettivo è quello di sferrare attacchi ai luoghi e alle città più vicine alla normalizzazione sociale”, ha concluso La Russa.

Secondo la tv del Qatar Al-Jazeera nell’assalto vi sarebbero almeno 4 morti e 28 feriti. Dall’ospedale di Herat City, il direttore Ghulam Saeed Rashid, ha confermato di aver ricevuto quattro cadaveri e 24 feriti.

[dailymotion]http://dailymotion.com/video/xj03g9_kamikaze-vicino-al-prt-italianio-di-herat-vittime_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti