Don Seppia ha l’Aids: lo si apprende dall’ordinanza del Gip. Intanto gli altri detenuti “promettono vendetta” Don Riccardo Seppia, il parroco di Sestri Ponente arrestato con l’accusa di abuso su minore e cessione di stupefacenti, sarebbe sieropositivo. E’ quanto si apprende dall’ordinanza del gip nei suoi confronti. Proprio per questo motivo, il sacerdote si troverebbe in una sezione speciale del carcere di Marassi, dove e’ detenuto da una settimana. Non e’ escluso che il sacerdote, sospeso dalla curia di Genova, nei prossimi giorni venga sottoposto a nuovi esami clinici.

Le accuse a suo carico sono di induzione alla prostituzione continuata e favoreggiamento della prostituzione minorile. La testimonianza del giovane egiziano è stata raccolta dagli inquirenti che hanno immediatamente disposto il fermo dell’ex seminarista, che stava per imbarcarsi come croupier su una nave da crociera. L’uomo è stato interrogato per oltre cinque ore. All’uscita dal carcere di Marassi, dove si è svolto l’interrogatorio di garanzia, il suo avvocato, Andrea Trucchi, non ha voluto rilasciare dichiarazioni. Il religioso ha detto al suo legale di sentirsi minacciato dagli altri detenuti e ha presentato una richiesta di trasferimento. La domanda è stata quindi accolta dal carcere di Marassi

© Riproduzione Riservata

Commenti