Delitto Rea, rivelazioni di un militare: il marito ha un altro flirt. Si chiama Rosa e anche lei è un’ex allieva Proseguono anche oggi da parte dei carabinieri le audizioni di persone informate sui fatti nell’ambito dell’inchiesta per l’omicidio di Melania Rea, scomparsa il 18 aprile e trovata uccisa a coltellate due giorni dopo a Ripe di Civitella del Tronto (Teramo). Oggi e’ stato sentito un sottufficiale collega di Salvatore Parolisi marito di Melania, il quale avrebbe rivelato agli inquirenti un nuovo flirt tra Parolisi ed un’altra ragazza.

La relazione riguarderebbe un’ex allieva della scuola femminile Clementi del 235esimo Reggimento Piceno, dove vengono accolte e addestrate 400 reclute femminili ogni 3 mesi, relazione che comunque è stata confermata dallo stesso Salvatore. Il nome della donna in questione sarebbe Rosa, e con lei il caporalmaggiore avrebbe avuto una relazione, seppur breve. Rosa oggi ha svestito la divisa e vive a Roma con il suo fidanzato, però, quando era in caserma ebbe una relazione con Parolisi circa tre mesi dopo il flirt con Ludovica. Come alcova la macchina, anche se lo stesso Parolisi assicura che più che una relazione fu “un’avventura” durata all’incirca una settimana e nulla di più. Fatto sta che, nonostante l’invito degli inquirenti a raccontare proprio tutto, questa scappatella sia saltata fuori solo grazie alla testimonianza di un collega, dopo che l’attenzione dgli investigatori si era spostata sulla caserma.

La ragazza si aggiunge dunque alla prima amante, accertata, dell’uomo, Ludovica P., che ora è carrista a Lecce. Ludovica, nelle scorse settimane, ha confermato di aver avuto un rapporto che ha definito “importante” con Parolisi. Anche dopo il ritrovamento del cadavere di Melania, avvenuto lo scorso 20 aprile nel bosco delle Casermette, nel teramano, Parolisi avrebbe continuato a ricevere telefonate da Ludovica. Secondo le evidenze dell’indagine e delle analisi del traffico telefonico, l’ultima chiamata tra i due è avvenuta il primo maggio scorso.

Difficile sapere se Melania fosse a conoscenza anche di Rosa, sicuramente la donna assasinata brutalmente con 32 coltellate sapeva fin troppo bene della presenza di Ludovica. In due telefnate risalenti a Pasqua 2010, Melania avrebbe infatti pregato la rivale in amore di lasciare in pace il marito.

© Riproduzione Riservata

Commenti