Il 28 novembre un corpo celeste largo più di 400 metri passerà molto vicino al nostro pianeta Un asteroide passerà molto vicino alla Terra, ma: niente paura, questa volta nessuno rischio di impatto, Sarà soltanto una preziosa possibilità per gli astronomi di osservare “da vicino” una di queste grandi rocce che vagano per lo spazio.

Il “2005 YU55” – così rinominato –  arriverà infatti prima della fine dell’anno, e per l’esattezza il 28 novembre,  a soli 325.000 km dal nostro pianeta.

È il più grande asteroide che transiterà nei pressi della Terra prima del 2028.

Non sarà visibile a occhio nudo ma, grazie alle apparecchiature della NASA gli astronomi e gli appassionati di tutto il mondo potranno vedere da vicino questa grande roccia spaziale.

La sua marcia di avvicinamento al nostro pianeta sarà seguita dalla grande Antenna di Goldstone, in California, un radar per l’esplorazione dello spazio profondo che permetterà di ottenre immagini con una risoluzione pari a circa 4 metri per pixel. Detto così sembra poco, ma è di gran lunga migliore di quella comunemente ottenuta dai sistemi di imaging dalle sonde spaziali quando “incrociano” uno di questi meteoriti.

L’antenna radar bombarda il suo obiettivo celeste con microonde: queste rimbalzano sulla sua superficie e vengono nuovamente raccolte dall’antenna. In questo modo gli scienziati riescono a ricostruire un modello 3D dell’asteroide piuttosto dettagliato, con indicazioni sulla forma e la posizione dei crateri ma anche sulla sua composizione minerale.

Il “2005 YU55” è un asteroide di tipo C e, secondo gli scienziati, la sua composizione dovrebbe essere indicativa della materia da cui si è formato il nostro sistema solare.

© Riproduzione Riservata

Commenti