“Farò di tuttò per ritrovare mio marito” Così Loredana Sturiale, dimostra ancora una volta, l’indomita forza d’animo e la grande dignità che la stanno accompagnando alla ricerca di Maurizio Russo. In una intervista gentilmente concessa a BlogTaormina, la moglie dell’imprenditore scomparso il 24 marzo scorso, racconta il suo dramma ma soprattutto mostra la sua determinazione nell’affrontare il mistero assoluto che avvolge la sorte del suo uomo. “Escludo l’ipotesi dell’allontanamento volontario e dell’estremo gesto – afferma Loredana – e di questo io sono sicura. Faccio un appello a chiunque sappia qualcosa, di rivolgersi alle Forze dell’Ordine, nelle quali ho piena fiducia e che sono certa stanno facendo il possibile per trovare Maurizio”.

“Siamo in un paese piccolo e se ne dicono di tutti i colori. Ma io credo che oltre le sciocchezze e le cose brutte, c’è tanta gente che in questo momento mi sta vicino e che mi vuole bene. Io sono una persona che lotta. Ho sempre lottato nella mia vita. Non piango e non mi dispero, perchè questo non risolverebbe nulla e non mi aiuta a ritrovare mio marito. Io voglio solo ritrovare mio marito.  Farò di tutto per ritrovare mio marito”.

“Ho fatto un appello a tutta Italia, anche tramite “Chi l’ha Visto” che ha già risolto tanti casi. Mi rivolgo a tutti: aiutatemi a ritrovare Maurizio”.    

La vita sta mettendo Loredana di fronte ad una battaglia difficilissima ma lei è abituata a lottare. Ci sorprende, ma col dovere di ammirarla, questa donna, che sta andando incontro al calvario del dolore più cinico con quella compostezza evidenziata sin dai primi momenti della scomparsa di Maurizio.

Anche stavolta abbiamo trovato di fronte a noi una moglie che sta affrontando il destino guardandolo in faccia, senza la platealità della disperazione, che siamo abituati a vedere in tv, quasi fosse un rituale irrinunciabile scritto nel copione di ogni dramma.  Possiamo fargliene una colpa? No di certo.

Loredana, all’occhio della telecamera, si è mostrata priva di quelle lacrime che, noi che la conosciamo bene, siamo certi cela nel fondo più intimo della sua anima. Non può e non deve d’altronde mollare, perchè la lotta di queste ore è tremenda. Una salita terribile al culmine della quale siamo certi però si possa ancora trovare la luce.

Merita profondo rispetto, l’affetto e la vicinanza della comunità questa donna che vuole ritrovare il compagno della sua vita. Non chiede altro.

E – ci permettiamo di aggiungere – nessuno dica più che magari la signora Loredana non piange o non si dispera per chissà quali stupidi motivi o fantomatiche trame romanzeche. I sentimenti sono lo scrigno di una persona, non il proscenio del dolore. Questa purtroppo è realtà. Non è tempo di inutili cattiverie e deplorevoli fantasie, pur consapevoli che esse appartengono solo a una piccola minoranza della comunità.

Taormina è al fianco di Loredana e aspetta il ritorno di Maurizio.

© Riproduzione Riservata

Commenti