Christian Abbiati è pronto per la sfida di sabato contro l’Inter. Il portiere del Milan ha parlato della partita che potrebbe decidere lo scudetto, della Nazionale e dell’ex Leonardo che ora siede sulla panchina dei cugini nerazzurri. “E’ una bella partita, ci sarà sicuramente il tutto esaurito e sarà una bella sfida. Sento una vigilia simile a quella del derby della semifinale di Champions. Sembra ci sia la stessa tensione. Vale tanto ma non vale tutto, perché dopo il derby mancheranno ancora sette partite, ci saranno ancora tanti punti e poi non ci sono solo due squadre a lottare per lo Scudetto, bensì quattro. Pareggio? No, io entro in campo per vincere, giochiamo contro una grande squadra che l’anno scorso ha vinto tutto, l’affronteremo con il massimo rispetto ma il Milan entrerà in campo per vincere. Un giocatore che toglierei all’Inter? Maicon”.

“Noi stiamo facendo il nostro campionato, potevamo avere sicuramente qualche punto in più però non dobbiamo guardare al passato ma al presente e poi al futuro. Nel nostro presente c’è l’Inter e cercheremo di affrontare nel migliore dei modi questo derby”.

“Ho avuto la fortuna di giocare con grandi campioni nei tanti anni al Milan e in quello alla Juve, ma penso che quella formata da Thiago Silva e Nesta sia un’ottima accoppiata.

“Sono quasi arrivato a 34 anni e penso che sia giusto dare spazio a portieri giovani e bravi, come ce ne sono in Italia”.

“Io con Leonardo non ho mai avuto alcun tipo di problema, sia che giocassi o non giocassi, non porto alcun rancore. La cosa che mi ha lasciato perplesso è che quando andò via, a noi aveva detto che non avrebbe più allenato. O almeno ci aveva fatto capire che non avrebbe allenato l’anno successivo. Penso che abbia deluso veramente molto i tifosi del Milan, questo si. Anche qualche tuo compagno di squadra?
Penso che qualcuno ci sia rimasto male sicuramente”.

© Riproduzione Riservata

Commenti