La trattativa tra la Roma e Gigi Buffon è più di un semplice rumors. Le grandi manovre sono iniziate. «Nella vita non si sa mai quello che può succedere, anche se al momento con la Roma non c’è nessuna trattativa. Aspettiamo il cambio di proprietà, poi vediamo…» . Parola di Silvano Martina che, oltre a essere stato un discreto portiere negli anni ’ 80, oggi è il procuratore di Buffon. Il portiere della nazionale è finito nel mirino della nuova proprietà giallorossa. Thomas Di Benedetto è atteso nella capitale nelle prossime ore e vuole presentarsi in grande stile. Il nome di Buffon, in questo senso, è più di una garanzia.

Il portiere bianconero vuole cambiare aria, e ha scelto Roma per il suo futuro. «Cosa penso della Roma? — sono state le sue parole dal ritiro della nazionale— Che è un’ottima squadra e che in questi anni è stata l’unica antagonista dell’Inter. Ma questo non significa niente» .

Mantiene un profilo basso, Buffon, anche per non irritare la Juventus, i cui rapporti con la Roma sfiorano i minimi storici dopo gli “sgarbi” di Burdisso e Borriello, che in estate hanno preferito il giallorosso al bianconero. La chiave giusta, però, può essere Menez, che vuole andarsene e piace alla Juve.

La Roma non è disposta a fare sconti e per cederlo vuole i 25 milioni della clausola rescissoria (valida però solo per l’estero) inserita nel suo contratto, ma se nella trattativa dovesse entrarci il portiere della nazionale se ne potrebbe parlare.

© Riproduzione Riservata

Commenti