Antonio, a 2 anni, è già stato ribattezzato come il tifoso più giovane della storia del calcio. Certamente non si era mai visto un bambino che a 24 mesi ripete tutta la formazione e persino la panchina di una squadra come il più sfegatato dei supporters. Il baby-tifoso del Napoli si concede persino alcuni “sfottò” nei confronti delle squadre avversarie, come nel caso della Juve e della Roma, alle quali sono state inflitte dal Napoli rispettivamente “tre polpette” e “due polpette”.

Antonio è l’orgoglio di papà. Fin qui, nulla di strano. Ma se un’audience da stadio coccola virtualmente tuo figlio, l’ego paterno si corrobora irrimediabilmente. In più di 20 mila, infatti, hanno già apprezzato su internet questo baby-prodigio dal cuore azzurro: abbastanza per riempire una curva del San Paolo.

E’ davvero incredibile come il piccolo tifoso declama senza esitazione tutta la formazione del Napoli. Non a caso si è guadagnato un posto stabile nella hit dei video più cliccati e commentati da tutta Italia.

La voce fuori campo del papà elenca i nomi dei calciatori guidati da Mazzarri. Il bimbo ribatte a colpo sicuro, cognome dopo cognome: da De Sanctis fino a Cavani, mimando infine la “riverenza” del nazionale Maggio alla curva e l’esultanza di Hamsik con carezza alla cresta.

Alla fine, Antonio dà pure il “cinque” al suo coach-papà, fa ciao con la manina e manda un bacio ai fans. Lo attendono una cuffia, un microfono e un futuro da speaker…

© Riproduzione Riservata

Commenti