L’Inter accellera per Alexis Sanchez. La trattativa è alla stretta finale. Da tempo “El Nino Maravilla” è nel mirino della società di Massimo Moratti, che ora vuole chiudere in fretta, per evitare che si scateni un’asta senza precedenti con i grandi club europei. E’ troppo grande il rischio che sul funambolico attaccante dell’Udinese possa scatenarsi da un momento all’altro uno scontro con i top club spagnoli e inglesi. Non ci sono più dubbi sul fatto che sia proprio il cileno il grande obiettivo per l’Inter in sede di mercato a giugno. L’altro è invece (come riferiamo a parte) Riccardo Montolivo, che costerebbe intorno ai 10 milioni di euro, anche se Diego Della Valle vorrebbe fargli firmare il rinnovo con la Fiorentina o magari spingerlo verso il Bayern Monaco come ha già fatto in passato con Luca Toni.

Ma su Sanchez l’Inter è in vantaggio. Chelsea e Barcellona non sembrano poter recuperare terreno nei confronti dei nerazzurri, che hanno dato mandato a Marco Branca di lavorare su fenomeno friulano sin dalla scorsa sessione invernale di mercato.

Persino la nuova proprietà americana della Roma starebbe pensando a Sanchez per costruire attorno a lui la nuova squadra, senza Menez e Vucinic ma a quel punto con un fuoriclasse dal sicuro avvenire.

L’affare Inter-Udinese è però in via di definizione e si farà per circa 30 milioni di euro. Resta solo da definire qualche eventuale contropartita tecnica da destinare all’Udinese per abbassare il costo del cartellino. Ma da quell’orecchio Pozzo non ci sente.

© Riproduzione Riservata

Commenti