Liz Taylor in ritardo al suo funerale. Per l’attrice la puntualità non è mai stata una priorità. Dei pochissimi dettagli che filtrano sulla funzione religiosa dell’attrice morta a 79 anni, alcuni sono davvero inusuali. La cerimonia, infatti, è iniziata con quindici minuti di ritardo, su espressa richiesta dell’attrice prima di morire. Un funerale privatissimo di cui le tv americane hanno potuto mostrare solo un interminabile corteo di limousine nere che sfilavano nel cimitero delle star “Forest Lawn Memorial Park”.

A rivelare, però, alcuni particolari della cerimonia è proprio il suo agente: “La funzione religiosa era prevista per le due, ma su espressa richiesta di Elisabeth Taylor prima di morire, è cominciata più tardi”.

L’attrice, infatti, aveva lasciato le istruzioni affinché i funerali avessero inizio con almeno 15 minuti di ritardo sull’orario previsto, “perché voleva essere in ritardo anche al suo funerale”.

Alla cerimonia – stando sempre alle parole dell’agente della Taylor – era presente anche l’attore Colin Farrel (amico intimo dell’attrice) che ha letto una poesia di Gerard Manley Hopkins.

Altri testi sono stati letti da figli e nipoti dell’attrice. Ora Liz riposa accanto a Marilyn Monroe e all’amico di sempre Michael Jackson.

© Riproduzione Riservata

Commenti