Il leader libico Muammar Gheddafi potrebbe rimanere al potere nonostante l’intervento della coalizione internazionale. Ne è convinto il presidente americano Barack Obama che, in una intervista alla Cnn, ha analizzato la situazione in Libia. “Gheddafi ha provato a temporeggiare, nonostante le sue forze fossero già state danneggiate e nonostante fosse stato messo di fronte a una zona di interdizione di volo. Ma noi non abbiamo a disposizione solo mezzi militari per ottenere che Gheddafi lasci la guida del Paese. Abbiamo approvato forti sanzioni internazionali. Abbiamo congelato i suoi beni. Continueremo ad utilizzare tutti i mezzi di pressione su di lui. Ma per quanto riguarda le operazioni militari, esse si riferiscono alla risoluzione 1973 del consiglio di sicurezza dell’Onu che autorizza la creazione di una no-fly zone e garantisce la sicurezza della popolazione civile”.

“Ciò che speriamo è che una volta che abbiamo stabilito il controllo dello spazio aereo i ribelli inizino a discutere su come organizzarsi, su come articolare le loro proposte per il futuro della Libia, su come dar vita a un governo legittimo. Quello che speriamo è che non sia solo una questione di potenza militare, ma che dietro ci sia la forza di un’idea del popolo libico che vuole un cambiamento”.

© Riproduzione Riservata

Commenti