“Lampedusa è stata conquistata dalla Tunisia. I tunisini sono seimila e per giunta tutti dai 20 ai 30 anni a fronte di una popolazione di cinquemila persone di cui gli uomini attivi sono duemila e che certamente non pensano di andare in mare a pescare considerata l ‘emergenza che vivono le loro famiglie. Inoltre hanno perso la stagione turistica pasquale. C’è un’emergenza igienico-sanitaria in atto”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, in conferenza stampa a palazzo d’Orleans criticando l’azione del governo nazionale in merito alle gestione del problema dei migranti che giungono in Sicilia. “Il governo regionale si trasferisce a Lampedusa. Apriamo un ufficio nel Municipio. Il primo ad andare sarà l’assessore al Territorio Gianmaria Sparma che tra l’altro è lampedusano. Vogliamo essere fisicamente accanto ai cittadini delle Pelagie fino alla risoluzione dei problemi”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo in conferenza stampa a palazzo d’Orleans con l’assessore Sparma.

“Saremo lì – ha proseguito – finchè il problema non si risolve. Bisogna metetre a presidio dell’isola navi, non importa se civili o miliatri, che accolgano i migranti e li portino subito altrove. Biosgna anche organizzare un ponte aereo per portare via i tunisini dall’isola. Lampedusa va restituita alla vita. Ha perso al stagione turistica pasquale e il rischio è che perda anche quella estiva”.

Lombardo ha annunciato che anche l’assessore regionale alla Sanità andrà a Lampedusa e che lì si farà una giunta di governo. “Anche io – ha aggiunto – andrò sull’isola”.

© Riproduzione Riservata

Commenti