Striscia dice addio alle Veline: anzi no. Antonio Ricci sfida la Rai e continua la sua personalissima lotta contro i pregiudizi che vedono Striscia la Notizia “madre” della mercificazione del corpo femminile. E’ pronto a rinunciare alla presenza delle Veline dalla prossima edizione del suo tg satirico (e all’annesso concorso per eleggere le due nuove Veline, previsto per l’estate 2011) se la Rai è disposta a cancellare Miss Italia. E, non contento, chiede anche che quei “bacchettoni” del gruppo L’Espresso, sempre pronti a puntare il dito contro le Veline, rinuncino ai settimanali Velvet e D-La Repubblica delle Donne. Difficile immaginare, comunque, che le provocazioni di Ricci vengano accolte. E allora le Veline sono destinate a proseguire la loro storia televisiva. Altri volti, altre storie ma un identico tormentone. E come dicono Greggio e Iacchetti: “signori e signore, le velineee”.  

© Riproduzione Riservata

Commenti