La volata scudetto è partita e la grande novità è che stavolta saranno in quattro a contendersi il tricolore. Milan, Inter, Napoli, Udinese. Dopo la pausa delle nazionali, all’orizzonte ci sono otto weekend vietati ai deboli di cuore. Il ko del Milan a Palermo ha riscritto la storia del campionato. Adesso si fa sul serio e ogni minuto sarà cruciale per il destino del torneo. Il confine tra la gloria e la delusione, tra paradiso e inferno, si è fatto sottile, quasi impalpabile. Pazzini, Cavani e Di Natale hanno nel loro mirino la capolista “orfana” di Ibrahimovic per altri due turni. Il derby sarà fondamentale, ma prima della linea del traguardo decisive saranno anche Napoli-Udinese, Roma-Milan, Napoli-Inter e Udinese-Milan.

MILAN  62 INTER  60 NAPOLI  59 UDINESE  56
31.a Inter MILAN Lazio LECCE
32.a FIORENTINA Chievo BOLOGNA Roma
33.a Sampdoria PARMA Udinese NAPOLI
34.a BRESCIA Lazio PALERMO Parma
35.a Bologna CESENA Genoa FIORENTINA
36.a ROMA Fiorentina LECCE Lazio
37.a Cagliari NAPOLI Inter CHIEVO
38.a UDINESE Catania JUVENTUS Milan

L’Inter si presenterà al derby con la possibilità di sorpasso sul Milan, il Napoli ospiterà invece la Lazio per agganciare i rossoneri, e l’Udinese potrebbe approfittare di qualche passo falso andando a Lecce.

Il crocevia per lo scudetto sarà lo scontro del 2 aprile a San Siro, e anche in caso di successo il Milan non potrebbe sentirsi già campione. I rossoneri sono attesi dalle impegnative sfide esterne con Fiorentina e Udinese.

Se il derby andrà all’Inter, la squadra di Leonardo avrà il destino nelle sue mani, anche se Lazio e Fiorentina in casa e la difficilissima trasferta nella tana del Napoli potrebbero vanificare l’effetto della stracittadina.

Il Napoli avrà l’Udinese in casa e alla penultima al San Paolo ospiterà l’Inter. I friulani giocheranno l’ultimo match tra me mura amiche contro il Milan.

© Riproduzione Riservata

Commenti