Barcellona e Real Madrid contro, su tutti i fronti. In Champions, nella Liga, nella Coppa di Spagna e nell’antidoping. A Madrid non aspettano altro da mesi: prendersi la rivincita sul Barcellona dopo l’epocale manita del Camp Nou. Il destino potrebbe essere ancor più benevolo (o maligno) con i blancos vogliosi di vendetta. Se le due spagnole dovessero passare i quarti – Real-Tottenham e Barça-Shakhtar – si incontreranno in semifinale. E a quel punto, col ritorno di campionato e la finale di Coppa del Re, il classicissimo fermerebbe la Spagna ben 4 volte in 19 giorni.

Un evento storico, una sorta di finale tutta spagnola – per il dominio nel paese e forse non solo – spalmata su più gare come nel basket. I 19 giorni decisivi per i tre trofei che contano in una stagione: in meno di un mese si può decidere la Liga, la Coppa nazionale spagnola e chi andrà in finale di Champions.

Con questa prospettiva, il Tottenham e lo Shakhtar sono dei piccoli ostacoli, dei contrattempi in un disegno superiore, troppo importante per sfuggire di mano a Mourinho e Guardiola.

La Spagna già sogna i 4 round di Barça-Real, senza dimenticare che il Real sta accusando il Barcellona di doping e i blaugrana hanno così dovuto subire un controllo a sorpresa dagli ispettori dell’Uefa.

Dal 16 aprile al 4 maggio potrebbe, insomma, esserci una resa dei conti totale.

© Riproduzione Riservata

Commenti