Balotelli affretta i tempi per il ritorno in Italia. Milan? Sì, grazie. L’attaccante, travolto dalla tempesta inglese, chiama i rossoneri, per i quali non ha mai nasco­sto le sue simpatie anche in tempi nerazzurri. E’ un trasferi­mento da tempo nell’aria, che metterebbe tutti d’accordo, perché anche il City sta pensan­do di rinunciare al talen­tuoso e bizzoso azzurro. L’ennesima follia di Mario Balotelli (entrata di kung-fu su Popov) contro la Dinamo, è costata d’altronde al City l’eliminazione dall’Europa League.

La stampa inglese si è scatenata su ‘Mad Mario’. Definito “stupido”, “codardo” e “idiota” dai giornali britannici, Balotelli le ha prese anche da Roberto Mancini: “Sarebbe un giocatore fantastico, se pensasse”.

Il calcio volante, in stile Jean-Claude Van Damme, dell’attaccante italiano sull’ucraino Popov ha segnato probabilmente la fine della permanenza di Balotelli al City.

© Riproduzione Riservata

Commenti