Polemiche e caos all’Assemblea regionale siciliana per una clamorosa gaffe dell’assessore alla Formazione, Mario Centorrino.  Nell’ esprimere il parere del governo su un ordine del giorno Centorrino si è detto favorevole.  Ma voleva dire sfavorevole. Si accorge dell’incidente linguistico il capogruppo del Pd, Antonello Cracolici. A quel punto l’assessore cerca di rimediare. Ma il vicepresidente vicario dell’Ars, Santi Formica (Pdl) risponde che ormai l’odg era stato votato, non si poteva tornare indietro. Centorrino ha urlato: ”Ho sbagliato, volevo dire sfavorevole”. Troppo tardi.

L’odg va nella direzione opposta rispetto al lavoro che sta portando avanti proprio Centorrino per riformare il settore della formazione. Il provvedimento, infatti, impegna il governo a prelevare le ore assegnate agli enti che non saranno piu’ finanziati e a spalmarle sugli enti che invece continueranno a operare con fondi pubblici.

Nei corridoi dell’Ars, a fine seduta, qualche deputato ha commentato “al veleno”: ”Ecco cosa significa avere un assessore tecnico, poco addentro alle dinamiche d’aula”.

Centorrino nella bufera e Lombardo sembra sia a dir poco furioso con lui.

© Riproduzione Riservata

Commenti